torna a elenco completo pubblicazioni
Oliva Gianni

La resistenza alle porte di Torino

Milano, FrancoAngeli, 2004

Quando il libro apparve nel 1989, Guido Quazza lo indicò come un esempio di storia della Resistenza “nuovo nella metodologia e nell’interpretazione” che «trae dalla microstoria una capacità rievocativa più profonda e intenta e perciò stesso più illuminante anche sulla macrostoria».

Novità di approccio e di risultati che non hanno fatto un punto di riferimento e ne rendono necessaria la riedizione.

L’osservatorio scelto dall’autore comprende le valli del Sangone e del Chisola e la bassa valle di Susa, un’area che per la sua vicinanza a Torino presenta specificità significative.
Accanto ai partigiani si trovano infatti i pastori-contadini dell’alta valle, i contadini-operai delle fabbriche valligiane, gli operai pendolari del Lingotto e di Mirafiori, gli sfollati: una popolazione eterogenea, analizzata nel suo crescere e schierarsi di fronte all’emergenza della guerra e della lotta antifascista. Lo stesso mondo partigiano è composito, con il formarsi di brigate di diverso orientamento politico che maturano senza i condizionamenti di un comandante carismatico, attraverso un confronto talvolta difficile ma libero e fecondo. Ne risulta un’esperienza di democrazia vissuta giorno per giorno festeggiando le urgenze della guerra, dell’autogoverno, dell’amministrazione della giustizia, della difesa collettiva di fronte ai rastrellamenti.

  

Oliva Gianni: Vive e lavora a Torino, dove è nato nel 1952. Agli studi di storia militare (Storia degli Alpini, 1985; Esercito paese e movimento operaio, 1986; Storia dei carabinieri, 1992) e sulla dinastia sabauda (I Savoia, 1999; I Duchi d’Aosta, 2003) ha affiancato importanti ricerche sulla Resistenza italiana, studiandola nel suo complesso e negli snodi più controversi e meno esplorati. Ricordiamo in particolare: "I vinti e i liberati", 1994; "La resa dei conti: aprile-maggio 1945", 1999; "Foibe", 2002; "L’alibi della Resistenza", 2003; "Le tre Italie del 1943", 2004.

La resistenza alle porte di TorinoStudi e Documenti
pp. 404
disponibile presso Istoreto

Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di