torna a catalogo: FrancoAngeli
Savino Elena

La diaspora azionista

Dalla resistenza alla nascita del Partito radicale

Milano, FrancoAngeli, 2010

Gli ideali e le vicende di una élite di eretici, pensatori isolati, socialisti democratici si intrecciano in una storia complessa a partire dalla Resistenza, evocata attraverso i progetti e le speranze di Aldo Garosci, Carlo Ludovico Ragghianti e Leo Valiani. I tre eredi del piccolo partito rivoluzionario, figure di intellettuali di prima grandezza, sono il filo conduttore della diaspora azionista nel primo decennio dell’Italia repubblicana. L’indagine è condotta sulla corrispondenza, in parte ancora inedita, e sull’attività giornalistica e storica dei tre azionisti, ed estende lo sguardo al rapporto con Mario Pannunzio e i radicali del “Il Mondo”. […] Il termine cronologico della storia è il 1956, l’anno che segnò una svolta nelle relazioni internazionali e avviò sul piano interno il processo di affrancamento del socialismo dal mito sovietico. Quell’anno nasceva il Partito radicale, del quale si disegnano qui per la prima volta le origini.

  

Savino Elena: Ha curato diverse opere di Mario Boneschi per i tipi di FrancoAngeli, tra cui "Lo Stato Moderno. Mario Boneschi e gli azionisti milanesi" (2005) e il volume antologico "L’occhio del testimone" (2008). Collabora alla “Nuova Antologia” sulla quale di recente è apparso un pastiche su Hayden White e il mestiere dello storico. Ha scritto del marxismo di Giuliano Pischel e dell’amicizia letteraria tra Ferdinando Neri e Arrigo Cacumi.

La diaspora azionistaTestimoni della libertà
pp. 367
disponibile presso Istoreto

Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di