torna a catalogo
Marchis Riccardo

Le parole dell'esclusione

Esodanti e rifugiati nell'Europa postbellica. Il caso istriano

Torino, SEB 27, 2005

Al termine del secondo conflitto mondiale si venne determinando lungo una linea immaginaria che attraversava l’Europa, dal Baltico all’Adriatico, un gigantesco flusso obbligato di persone, che lasciavano paesi nei quali conteggiavano presenze secolari, per ricongiungersi alle patrie che i protocolli e i trattati di pace indicavano come tali. A questi spostamenti, che si volevano intendere come regolati e che ben poco invero avevano di normato, laddove rivolti a popolazioni di Stati sconfitti nella guerra, si sommavano espulsioni non dichiarate come quelle – rilevanti per la nostra storia recente – degli Italiani d’Istria, che si protrassero a ondate per alcuni anni.
La loro storia, come in altri paesi, venne presto dimenticata per il convergere di interessati silenzi.

Il presente volume – seguendo le linee guida che il Consiglio d’Europa ha suggerito proclamando il 2005 Anno europeo della cittadinanza attraverso l’educazione – offre una contestualizzazione dell’esodo istriano, delle sue premesse e degli effetti a seguire, e propone un allargamento del campo di osservazione a quegli elementi che meglio si prestano a illustrare la fenomenologia dell’esclusione. Si evidenziano nelle sue pagine le potenzialità di un dialogo tra discipline diverse e della contaminazione dei rispettivi statuti disciplinari finalizzato a un progetto aperto di ricerca e a proposte di percorsi didattici indirizzati «alla riconciliazione, al riconoscimento, alla comprensione e alla fiducia reciproca dei popoli».

  
Le parole dell'esclusioneSegni parole voci
pp. 124
disponibile presso Istoreto

Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di