torna a catalogo
Adduci Nicola

Pian del Lot, 2 aprile 1944

Storia e memoria di una strage

Torino, Consiglio Regionale del Piemonte e Isrp, 2008

L’Istoreto, il Consiglio regionale del piemonte e le Associazioni della Resistenza ripropongono un’edizione ampliata e rinnovata del volumetto pubblicato nel 1974 e, poi, nel 2004 a ricordo della più sanguinosa rappresaglia tedesca a Torino, avvenuta il 2 aprile 1944, con la fucilazione di 27 tra partigiani e civili. Nicola Adduci ha attentamente esplorato fonti inedite presso l’Archivio di stato di Torino e l’archivio del tribunale militare, ha utilizzato l’ampio patrimonio documentario, ricerche, banche dati informatizzate, nuove acquisizioni d’archivio, che l’Istituto ha costruito nel corso dei lunghi anni della sua attività. L’incrocio puntuale delle fonti ha permesso di meglio definire i profili delle vittime e, soprattutto, tre fucilati tra i sette ignoti, rimasti sconosciuti nei momenti confusi della riesumazione dopo la guerra, sono stati ora identificati con certezza. Sono stati così restituiti loro nome e volto e, a distanza di 64 anni, essi possono ritornare a noi con la loro identità, persone reali, protagonisti e vittime della lotta di liberazione.

  

Adduci Nicola: Dottore di ricerca in Storia contemporanea e collaboratore dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” (Istoreto). La sua tesi di dottorato, che costituisce la base di questa pubblicazione, ha vinto nel 2010 la XIII edizione del Premio “Nicola Gallerano” bandito dall’Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla resistenza (Irsifar).

Pian del Lot, 2 aprile 1944pp. 71
disponibile presso Istoreto

Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di