Scuole piemontesi in rete per la didattica della Shoah

La rete delle scuole piemontesi per la didattica della Shoah riunisce scuole di ogni ordine e grado, con il Liceo Cavour di Torino come capofila e l’Istoreto come consulente scientifico. la rete è promossa dall’USR Piemonte e si è avviata nell’anno scolastico 2015-2016.

A partire dalla Shoah intesa come “paradigma inclusivo” e “tragico compendio” della violenza politica nel panorama novecentesco e con l’obiettivo di “educare alla cittadinanza attiva, alla tolleranza, alla non violenza e al riconoscimento della diversità come valore”, il gruppo di lavoro intende offrire, promuovere e produrre strumenti di formazione sulla storia del genocidio ebraico e della violenza nazionalsocialista e fascista, per approfondire la conoscenza del tema nelle sue dimensioni e articolazioni e per ampliare il discorso ad altri luoghi e tempi indagati dalla ricerca storica.

Il lavoro della rete è progettato attorno agli assi della storia della discriminazionee della deportazione politica e razziale (1933-1945), della storia della violenza politica di massa e dei genocidi nella storia del ‘900, dell’analisi dei razzismi e delle derive identitarie e autoritarie nelle società democratiche.


Iniziative 2017-2018:

Sono previste due giornate di formazione (16 e 17 aprile 2018) a Torino con interventi di esperti, gruppi di lavoro dei docenti, gruppi di studenti e un seminario di formazione docenti a Saluzzo (4 maggio).

Il 16 aprile è prevista la giornata formativa per docenti, incentrata sulle leggi razziste del 1938 e i loro effetti, presso il Liceo Cavour, con interventi di esperti e laboratori didattici; è necessaria l’ iscrizione entro il 10 aprile.

Programma della giornata:
Ore 9,00 – 13,00
saluti: Sergio Blazina (Usr) e Emanuela Ainardi (dirigente Liceo Cavour)
Gli ebrei dopo le leggi del ‘38: più isolati, deboli e vulnerabili, Fabio Levi
Salvarsi. Gli ebrei d’Italia sfuggiti alla Shoah. 1943-1945, Liliana Picciotto
Costruire il ricordo: architettura e arte di fronte alla Shoah, Elena Pirazzoli
Discussione.
Coordinano David Sorani ed Enrico Manera

Ore 14,30 – 17,00
Gruppi di lavoro e ricerca didattica
1. Archivi e risorse digitali per la storia della deportazione
2. Memorie vive: arte pubblica e performance
3. Didattiche della Shoah: Mémorial de la Shoah e Yad Vashem
I gruppi sono aperti a docenti di ogni ordine e grado e coordinati da docenti delle scuole afferenti alla rete.


Il 17 aprile si svolge  una sessione di confronto tra studenti, presso la sede del Polo del Novecento. Sono previsti interventi/workshop di gruppi di studenti di scuole differenti (secondaria di primo e secondo grado) che mostrino e condividano progetti già realizzati sulla storia della Shoah nel corso dell’anno o degli anni precedenti. Le classi interessate a partecipare devono presentare una proposta del loro lavoro entro il 28 marzo.

Programma:
ore 15,00 Inizio lavori
ore 15.10 1938: Le conseguenze delle Leggi Razziali classe 1C, Istituto Scolastico di Caselle Torinese, prof.ssa Antonacci
ore 15.30 1938 P.O.P. U.P. Differenza (1938 Prima o poi: una piccola differenza) classe 2a F, scuola ‘Don Milani’ di Druento (IC Druento), prof. Bonomo, Carlucci
 ore 15.50 Dall’espulsione da scuola alla ricerca di salvezza. Tre storie tipiche classe 3^ B Liceo Classico e  Musicale “C. Cavour”,  Torino, prof. Sorani, Picotto
 ore 16.10 Gli studenti di religione Ebraica frequentanti il Classico di Asti al momento dell’emanazione delle leggi razziali del 1938. Gruppo di ricerca Liceo Classico “V. Alfieri”, Asti, prof. Poggio e Gatti
ore 16.30 Espulsi dall’Alfieri! Storie di discriminazione, persecuzione, resilienza. gruppo allievi ed ex-allievi LCS “V. Alfieri”, Torino, prof. ssa Chirico, Segre e Oliva
 ore 16.50 “Le parole degli altri… 1943 – 1945: delazione e Shoah a Torino” classi IV C e V C, Liceo Statale “D. Berti” Torino, prof.ssa Gazzi


Il 4 maggio, h. 15,00-17,30 presso l’Istituto Soleri – Bertoni di Saluzzo si terrà un seminario pomeridiano con l’intervento di Laura Fontana, storica (Mémorial de la Shoah) per docenti di ogni ordine e grado dal titolo Usi e abusi dell’iconografia della Shoah: insegnare Auschwitz attraverso le fonti visive.

Video della Giornata – Confronto tra studenti – Rete per la didattica della Shoah 2017


Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di