Scuole piemontesi in rete per la didattica della Shoah

La rete delle scuole piemontesi per la didattica della Shoah riunisce scuole di ogni ordine e grado, con il Liceo Cavour di Torino come capofila e l’Istoreto come consulente scientifico. la rete è promossa dall’USR Piemonte e si è avviata nell’anno scolastico 2015-2016.

A partire dalla Shoah intesa come “paradigma inclusivo” e “tragico compendio” della violenza politica nel panorama novecentesco e con l’obiettivo di “educare alla cittadinanza attiva, alla tolleranza, alla non violenza e al riconoscimento della diversità come valore”, il gruppo di lavoro intende offrire, promuovere e produrre strumenti di formazione sulla storia del genocidio ebraico e della violenza nazionalsocialista e fascista, per approfondire la conoscenza del tema nelle sue dimensioni e articolazioni e per ampliare il discorso ad altri luoghi e tempi indagati dalla ricerca storica.

Il lavoro della rete è progettato attorno agli assi della storia della discriminazionee della deportazione politica e razziale (1933-1945), della storia della violenza politica di massa e dei genocidi nella storia del ‘900, dell’analisi dei razzismi e delle derive identitarie e autoritarie nelle società democratiche.

Iniziative 2016-2017:

Si prevedono due giornate (30 e 31 marzo 2017), con interventi di esperti, gruppi di lavoro dei docenti e gruppi di studenti.

Il 30 marzo, si svolge una giornata formativa per docenti presso il Liceo Cavour, con interventi di esperti. Il 31 marzo,  una sessione di confronto tra studenti, presso la sede del Polo del Novecento. Sono previsti interventi/workshop di gruppi di studenti di scuole differenti (secondaria di primo e secondo grado) che mostrino e condividano progetti già realizzati sulla storia della Shoah nel corso dell’anno o degli anni precedenti.

Continuando a navigare nel sito, si è d'accordo con l'uso dei cookie più informazioni

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
Altre informazioni alla nostra pagina sulla EU cookie law

Chiudi

Con il contributo di