Le profuganze e gli arrivi nell’Italia del dopoguerra. Nuovi strumenti di ricerca e di didattica – seminario – Giorno del Ricordo 2024

9 febbraio 2024 ore 17:00 – 19:00

Polo del ’900, Sala Didattica, Piazzetta Antonicelli ingresso da Via del Carmine 14 – Torino

clicca  qui scaricare il programma completo

Saluti istituzionali  Daniele Valle, Vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte e Presidente del Comitato Resistenza e Costituzione

Saluti Antonio Vatta, Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Emiliano Paoletti, Polo del ’900

Coordina Riccardo Marchis, Istoreto

Interventi di Federica Ceriani, Istoreto,   Costantino Di Sante, ISML Ascoli Piceno, Enrico Miletto, Università di Torino

LINK PER ’ISCRIZIONE:  https://forms.gle/LjWjjkihj28jp5739

Presentazione del costituendo portale tematico intitolato Atlante dei campi di assistenza per profughi istriani-giuliani-dalmati. L’Istituto nazionale Ferruccio Parri, con il sostegno del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ha avviato il censimento delle strutture gestite dal ministero dell’Interno nelle quali furono alloggiati i profughi giuliano-dalmati al loro arrivo in Italia, in un flusso crescente che copre l’arco di anni 1944-1956. Le notizie relative al funzionamento, alle caratteristiche, alle durate dei campi istituiti nella Penisola confluiranno in un portale tematico dedicato, che ricostruirà la topografia della profuganza e offrirà strumenti archivistici e bibliografici utili alla ricerca storica, alla didattica e alla divulgazione. Con la partecipazione dei responsabili del progetto: Enrico Miletto, Costantino Di Sante 

Per un laboratorio didattico sull’esodo: analisi degli arrivi nel territorio torinese e piemontese Attraverso i materiali disponibili nell’applicazione L’esodo istriano-fiumano-dalmata in Piemonte pubblicata sul sito Istoreto (http://intranet.istoreto.it/esodo/) si proporranno percorsi didattici in grado di illustrare gli itinerari della complessa integrazione della consistente e operosa comunità giuliano dalmata, sullo sfondo della lunga ricostruzione e della “grande trasformazione” del Paese. A cura di Federica Ceriani 

Le proposte si rapporteranno alle indicazioni di lavoro presenti nelle Linee guida per la didattica della frontiera adriatica, emanate dal Ministero dell’Istruzione il 20 ottobre 2022, che situano il tema delle migrazioni forzate e dell’esodo giuliano dalmata tra gli obiettivi di conoscenza di una scuola che abbia “la capacità di superare le angustie storiografiche nazionaliste e ideologizzate del Novecento e la disponibilità ad accogliere lo sguardo dell’altro”.

 

 

 

Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di