Giellismo e Azionismo. Cantieri aperti

On line gli esiti e le motivazioni del Bando 2018 per il Premio Faustino Dalmazzo e la conseguente pubblicazione di un’opera nella collana editoriale “Testimoni della libertà“.

Esito del bando e motivazioni

Bando Premio Faustino Dalmazzo

 


La  14ª edizione del  seminario Giellismo e Azionismo. Cantieri aperti, dopo l’apertura del 10 aprile scorso a Roma presso la Sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato, con il convegno inaugurale “Azionisti e storia dell’Italia repubblicana: cesure, presenze, ritorni”, riprende ora a Torino, nei giorni 17 e 18 maggio, presso l’Istoreto (sala Memoria delle Alpi), con la partecipazione di studiosi da tutta Italia e dall’estero.

I lavori si articolano nelle sezioni tradizionalmente dedicate alla presentazione di ricerche in corso (il 17 maggio) e di novità archivistiche (il 18 maggio) legate alla storia di Giustizia e Libertà, del Partito d’azione e dei loro protagonisti.

Completa il programma la sezione dedicata alla presentazione di novità editoriali (18 maggio), all’interno della quale, oltre a una riflessione sulle pubblicazioni uscite in occasione dell’appena trascorso ottantesimo anniversario dell’assassinio dei fratelli Rosselli, trovano spazio i volumi vincitori del Premio Giorgio Agosti e del Premio Faustino Dalmazzo.

Nato come riconoscimento alla pubblicazione sull’esperienza politico culturale o sui protagonisti di Giustizia e Libertà e del Partito d’azione capace di meglio coniugare ricerca e divulgazione, e giunto alla sua seconda edizione, nel 2018 il Premio Giorgio Agosti è assegnato all’opera di Cesare Panizza, Nicola Chiaromonte. Una biografia (Donzelli 2017). Frutto di una ricerca decennale, è la prima biografia completa e approfondita di un personaggio relativamente poco noto, il cui percorso si intreccia per un breve periodo con la vicenda di Giustizia e Libertà consentendo tuttavia di collocarla criticamente nel contesto europeo della profonda crisi morale e politica degli anni Trenta.

Vincitore del Premio Faustino Dalmazzo 2017 – tra i lavori di ricerca candidatisi al termine della passata edizione dei Cantieri – e undicesimo titolo della collana editoriale “Testimoni della libertà”, sostenuta dalla Fondazione Avvocato Faustino Dalmazzo, è il saggio di Alberto Guasco, Le due Italie. Azionismo e qualunquismo (1943-1948) (FrancoAngeli 2018). Uno studio che indaga il rapporto, intessuto tanto di un’opposizione furente quanto di un destino comune, tra il Partito d’azione e il Fronte dell’Uomo qualunque di Giannini, entrambi destinati a scomparire entro le elezioni del 18 aprile 1948, ma a lasciare più di una traccia nella successiva vicenda repubblicana. Fino a interrogare il nostro presente.

Riguardo al programma si segnala una variazione nei lavori del 18 maggio: diversamente da quanto indicato, la presentazione del volume di Cesare Panizza, vincitore del Premio Agosti 2018, anziché al pomeriggio si terrà in chiusura della mattinata; gli interventi della sezione Archivi di Francesca Cenni e Roberto D’Orazio saranno posticipati nella prima parte della sessione pomeridiana


Questo sito web utilizza i cookie per le statistiche e per personalizzare la navigazione. Scopri come disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito Disabilito

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
E' possibile disattivare o cancellare i cookies di eventuali terze parti non installati direttamente sul sito alla pagina Privacy e cookie policy

Chiudi

Con il contributo di