Partizani. La resistenza italiana in Montenegro

Cover-DVD_61-copia

Progetto di Eric Gobetti sostenuto da Istoreto relativo alla divisione partigiana Garibaldi che ha combattuto in Jugoslavia. Dopo l’8 settembre due divisioni italiane stanziate nell’interno del Montenegro (la Taurinense e la Venezia) scelgono di unirsi alla resistenza jugoslava, costituendo la divisione partigiana Garibaldi. Grazie a un finanziamento della Regione Piemonte (progetto “Memorie di Piemonte”) nel 2013 l’Istoreto ha  intervistato gli ultimi reduci della divisione Garibaldi abitanti in Piemonte. La storia della divisione è stata oggetto nel medesimo anno di un programma di Rai Storia, anch’esso curato da Eric Gobetti. La Rai non ha però utilizzato le interviste raccolte dall’Istoreto, che sono confluite, grazie al contributo del Consiglio Regionale del Piemonte, nel film documentario di 65 minuti dal titolo: Partizani. La Resistenza italiana in Montenegro.

Il documentario si è avvalso della collaborazione di un cospicuo numero di professionisti tra cui Massimo Zamboni, chitarrista e co-fondatore dei CSI, che ha prodotto le musiche originali. La prima proiezione è avvenuta il 2 dicembre 2015 a Torino. Il documentario ha ottenuto la qualifica di film d’essai, aggiudicandosi il premio Opera prima 2016 al 22° San Giò Verona Video Festival.

In occasione dell’anniversario della Liberazione 2017 il documentario Partizani è proiettato in tredici località della Regione Piemonte, grazie a l contributo del Comitato Resistenza e Costituzione della Regione Piemonte.

Programma delle proiezioni


Il 1 dicembre 2016 Barbara Berruti e Eric Gobetti  in rappresentanza dell’Istoreto hanno assistito in Montenegro alle celebrazioni ufficiali nel 75° anniversario della battaglia di Pljevljia. Qui, nel 1941, un attacco partigiano sorprende il comando della divisione Pusteria, acquartierato a presidio della cittadina, nel nord-ovest del Montenegro. Si accende una furiosa battaglia che continua per tutta la notte  e per tutto il giorno successivo e alla fine i partigiani jugoslavi sono costretti a ritirarsi. Cadono, da entrambe le parti, decine di uomini: soldati italiani, partigiani jugoslavi e civili fucilati per rappresaglia. Si tratta di uno dei più clamorosi episodi della resistenza europea, certamente la battaglia partigiana più grande combattuta nel 1941.

È  la prima volta che una delegazione italiana partecipa a questa manifestazione, dove vengono ricordate le vittime civili e i partigiani jugoslavi uccisi durante l’occupazione italiana.

Nello stesso giorno è’ stato  proiettato in una sala della città il film Partizani di Eric Gobetti, che ricostruisce la storia dei 20.000 soldati italiani che, dopo l’8 settembre,  hanno scelto di combattere  a fianco dei partigiani jugoslavi . E’ stato proprio a Plljevlja il 2 dicembre del 1943 che si è costituita la prima unità partigiana italiana in Jugoslavia, la divisione Garibaldi.

Si è così voluto  restituire memoria agli uomini della divisione Garibaldi ma anche ricordare i crimini commessi durante l’occupazione fascista.

img_0001
img_0002
img_0003
img_0004
img_0005
img_0006
img_0007
img_0008
img_0009
img_0010
img_0011
img_0012
img_0013
img_0014

Continuando a navigare nel sito, si è d'accordo con l'uso dei cookie più informazioni

Le impostazioni di questo sito web sono predisposte per "permettere ai cookie" di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continuate nella navigazione senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccate sul pulsante "accetto" più in basso, allora acconsentite alla suddetta "cookie policy".
Altre informazioni alla nostra pagina sulla EU cookie law

Chiudi

Con il contributo di